18App, slittano al 2024 le modifiche. Aie: bene sia per tutti. Ora tempo per confronto

1 year ago 61

Rinviata di un anno la trasformazione della 18App. Il sottosegretario all’economia Federico Freni, in commissione Bilancio, ha spiegato che per i nati nel 2004 l’erogazione del bonus culutra avverrà secondo le regole attuali. Le nuove modalità, con le Carte cultura e merito legate a reddito e al voto di maturità, dovrebbero poi scattare nel 2024.

In vista del voto di fiducia sulla Manovra di Bilancio, previsto stasera alla Camera, ha commentato questo nuovo sviluppo il presidente dell’Associazione Italiana Editori Ricardo Franco Levi. “Se sarà stata confermata con il voto finale, potremo senz’altro prendere atto con soddisfazione della scelta di Governo e Parlamento di mantenere anche per il 2023 la 18app nella sua attuale forma universalistica, cioè per tutte le ragazze e i ragazzi che compiono la maggiore età”, ha spiegato.

Tempo per promuovere la lettura

“Il tempo che ci separa dall’entrata in vigore della Carta Cultura Giovani e della Carta Merito, nel 2024, ha continuato, ci permetterà di affrontare il tema di come promuovere la lettura tra tutti i giovani e accompagnare l’editoria in una congiuntura economica difficile, a fianco e insieme al sostegno che Governo e Parlamento hanno voluto riservare alle famiglie più povere e agli studenti che si diplomano con il massimo dei voti”.

“Il mondo del libro, ha ricordato Levi, di fronte alle prime ipotesi di totale cancellazione della 18app, ha saputo parlare con una sola voce rappresentando il rischio di pesanti ricadute sulla lettura, sui giovani, sulle famiglie e sull’intero settore industriale, ottenendo l’ascolto di Governo e Parlamento, che ringraziamo in vista dell’apertura dei tavoli di confronto sul futuro del nostro settore”.

The post 18App, slittano al 2024 le modifiche. Aie: bene sia per tutti. Ora tempo per confronto appeared first on Primaonline.

Read Entire Article