“Cerchiamo solo cuochi italiani, non puoi avere il posto”: la storia di Samy

1 year ago 31

È laureato in giurisprudenza. Ha seguito un corso di cucina a Dublino e ha lavorato nei ristoranti di tutta Europa. Quando però ha fatto richiesta a un locale di Roma che stava cercando un cuoco gli hanno risposto: “Mi dispiace, cerchiamo solo cuochi italiani“. La storia è quella di Samy Abdelsalam, un ragazzo egiziano che ha già lavorato in diversi posti nella Capitale ma che stavolta non è stato preso neanche in considerazione.

“Lavoravo in un ristorante e ho perso il lavoro durante l’emergenza coronavirus. Il mio contratto scadeva il 15 aprile e non me l’hanno rinnovato. Ho una famiglia e necessità di lavorare, quindi sono disposto a farmi anche quattro ore di viaggio, non mi importa. Ma non è la prima volta che vengo respinto perché non sono italiano”. Queste le parole dello chef a Fanpage.it. E ancora: “Non capisco cosa cambia se sono egiziano. Quando vivevo a Dublino c’erano almeno 200mila italiani che cercavano lavoro e non era un problema ottenerlo”.

L'articolo “Cerchiamo solo cuochi italiani, non puoi avere il posto”: la storia di Samy proviene da Il Fatto Quotidiano.

Read Entire Article