"È un crimine ciò che si fa agli animali"

4 months ago 34

A colloquio con swissinfo.ch, Renato Werndli spiega perché si batte a favore dell'iniziativa "Sì al divieto degli esperimenti sugli animali e sugli esseri umani". Il dottore illustra anche quali conseguenze avrebbe un simile divieto per la Svizzera. Il 13 febbraio, la Svizzera voterà sul divieto di esperimenti sugli animali e sulle persone. In caso di approvazione da parte del popolo, la Confederazione sarebbe il primo Paese al mondo ad introdurre una legislazione simile. Renato Werndli è membro fondatore dell'organizzazione di protezione degli animali "Dottori e dottoresse per la protezione degli animali in medicina" (Ärztinnen und Ärzte für Tierschutz in der Medizin) ed è cofondatore del primo studio medico vegano in Svizzera. Da anni si batte per i diritti degli animali. Link utili Testo dell'iniziativa Sito web del gruppo d'iniziativa Argomenti dei contrari swissinfo.ch: Signor Werndli, Consiglio federale e parlamento respingono all'unanimità l'iniziativa. Perché non siete...
Read Entire Article