FUSIONE NUCLEARE, OK PRIMI APPALTI PER DTT FRASCATI - Il nucleare italiano è ripartito: C'è dell'omertà Meretrice fra gli "ambientalisti".

2 years ago 1316

Non è una notizia sparata da qualche blog... Le cronache di questo EPILOGO risalgono a più di due anni fa. Con frequenza quotidiana. Con tanto di delibere regionali e Bandi di Stato, ricorsi e cronache apologetiche sulle più autorevoli testate giornalistiche. Il dramma è che gli "ambientalisti", TUTTI, si sono sempre voltati dall'altra parte... distratti da priorità attentive schizoidi, corrotti dalla viralità nauseabonda dell'elezionismo e del suo mercato ed anche OGGI, a ben vedere, il tema nucleare è TOTALMENTE assente su qualsiasi sito o dibattito di chi controlla e gestisce i temi e la quotidianità di fenomeni come "Extinction Rebellion" o delle infinite ramificazioni di Fridays For Future... e NON solo: NON una sola parola. NON un solo accenno. Il M5S ha tradito. I verdi hanno tradito. Tutta la $inistra non si capisce cosa aspetti ad.. accorgersi... del problema. L'attuale aggiornamento sulla vicenda Frascati è solo l'epilogo di una lunga cronaca ignorata dai più.


FUSIONE NUCLEARE, OK PRIMI APPALTI PER DTT FRASCATI

Prende forma il Centro italiano per la fusione nucleare. Entra nella fase operativa la realizzazione presso il Centro di ricerche ENEA di Frascati del DTT – Divertor Tokamak Test, macchina che dovrà sperimentare soluzioni avanzate per l’energia da fusione. Dopo il consolidamento del progetto in tutte le sue parti e, per realizzare l’opera, la creazione della società cooperativa DTT – composta da ENEA, ENI e Consorzio CREATE – sono stati assegnati i primi appalti. Il progetto del valore di circa 600 milioni di euro sarà realizzato grazie al contributo finanziario dei ministeri dello Sviluppo economico e dell’Università e ricerca, della Regione Lazio, di ENEA e degli altri partner del consorzio, oltre al prestito da 250 milioni di euro dalla Banca Europea degli Investimenti nell’ambito dei fondi EFSI (il cosiddetto Piano Juncker).


Guarda il video di TG Ambiente: "Prende forma il Centro italiano per la fusione nucleare."

RECOVERY FUND, ANBI: ECCO 729 PROGETTI PER 4,3 MLD

Un piano dalla valore di oltre 4 miliardi in progetti pronti e cantierabili per la manutenzione del territorio, ai quali manca solo il finanziamento, progetti pronti a partire se non domani dopodomani visto che hanno espletato il loro iter procedurale. Progetti relativi al reticolo idrografico, alle reti irrigue, alla tenuta idrogeologica del territorio e allo sviluppo del settore agricolo e alla risposta ai mutamenti climatici in atto. Li presenta ANBI, l’Associazione nazionale consorzi gestione e tutela del territorio e acque irrigue. Un patrimonio progettuale che risulta ancor più prezioso ora, con l’Italia che deve indicare i progetti che intende realizzare nell’ambito del Recovery fund. Si tratta di 729 progetti per un investimento di 4 miliardi e 339 milioni di euro e oltre 21mila unità lavorative da impiegare.

SOGIN 2020-2025, DECOMMISSIONING AVANTI DI 900 MLN

Un avanzamento nel decommissioning delle centrali nucleari italiane per oltre 900 milioni, con un picco di attività nel biennio 2022-2023 dovuto, fra l’altro, all’avvio degli smantellamenti dei reattori delle centrali di Trino e Garigliano e alla realizzazione del Complesso Cemex a Saluggia. Lo prevede il Piano industriale 2020-2025 del Gruppo Sogin, la società pubblica incaricata dello smantellamento delle centrali nucleari italiane e della gestione dei rifiuti radioattivi. Il piano consentirà il raggiungimento degli obiettivi previsti dal nuovo Piano a Vita Intera, determinando una crescita del valore medio annuo delle attività dai 62 milioni registrati nel periodo 2013-2019 ai 151 milioni di euro nell’arco di Piano, facendo segnare un +144%).


Leggi di più dalla Fonte Originale: Agenzia Dire


Accordo Enea-Eni sulla fusione nucleare. Nei laboratori di Frascati 1.500 assunzioni

Accordo Enea-Eni sulla fusione nucleare. Nei laboratori di Frascati 1.500 assunzioni


REUTERS, sull'L'ENI, ne dava già notizia due anni fa: 
Italy's Eni defies sceptics, may up stake in nuclear fusion project.


Controlla QUI le ultime in cronaca sulla Rinascita Nucleare su Google

Controlla QUI le cronache di DUE anni che hanno portato alla scelta del sito di Frascati

Controlla qui cosa dice uno scienziato che ha lavorato per anni ai progetti di Fusione Nucleare




Read Entire Article