No, Balenciaga in latino non vuol dire “Baal è il re”

2 months ago 20

Il 1° dicembre 2022 è stato pubblicato un tweet in cui si legge: «Balenciaga ha pubblicato un annuncio con un bambino che presenta un rotolo di nastro che scrive male Balenciaga come “BAALenciaga” (alias Moloch, il dio del sacrificio infantile). “Baal enci aga”, tradotto dal latino all’inglese, significa “Baal è il re”». Il tweet è accompagnato dalla foto di un bambino con felpa e pantaloni neri circondato da accessori griffati Balenciaga, tra i quali l’autore del tweet ha evidenziato un rotolo di nastro giallo su cui si legge «BAALEN». 

Tra i commenti al tweet compare anche uno screenshot tratto da Google Translate, che mostra come il servizio traduca dal latino all’italiano le parole “baal enci aga” in “baal è il re”.

Si tratta di un’informazione presentata senza il contesto necessario alla sua comprensione, che veicola una notizia falsa.

Come avevamo spiegato in un precedente articolo, l’attenzione della disinformazione si è recentemente concentrata su Balenciaga a causa di alcune polemiche che hanno coinvolto due campagne pubblicitarie realizzate dal brand di moda, accusate di promuovere la sessualizzazione dei bambini e la pornografia infantile. Il 28 novembre 2022 Balenciaga ha ufficialmente ritirato la campagna pubblicitaria e ha pubblicato su Instagram un post di scuse, oltre ad aver annunciato un’iniziativa legale nei confronti della società di produzione che ha realizzato i contenuti. 

L’immagine contenuta nel tweet oggetto della nostra analisi è reale ed è uno degli scatti ritirati da Balenciaga. Secondo l’autore del post, il nastro presente nella foto farebbe riferimento a Baal (talvolta chiamato Bael), dio della fertilità fenicio menzionato nell’Antico Testamento e inserito nella gerarchia dei demoni cristiani da alcuni teologi ed esorcisti. Inserendo le parole “baal enci aga” su Google Translate e traducendole dal latino all’italiano, il servizio restituisce effettivamente la frase “baal è il re”, ma si tratta di un errore. 

Come appare la traduzione di “baal enci aga” su Google Translate

Com’è possibile osservare in basso a sinistra, infatti, Google Translate propone di effettuare la traduzione dal sepedi, un dialetto bantu parlato in alcune province del Sudafrica e del Lesotho. Ciò vuol dire che l’intelligenza artificiale di Google non ha riconosciuto quella serie di parole come latino e ha provato ad effettuare la traduzione partendo dalla lingua più somigliante, il sepedi appunto. Vale la pena specificare, in ogni caso, che  “baal enci aga” non ha alcun senso neanche in lingua sepedi, come si può verificare effettuando una traduzione dal sepedi all’italiano che non restituisce alcun risultato apprezzabile.

Secondo il dizionario di latino Olivetti, la parola “re” viene resa in latino con “rex, regis”, mentre il verbo essere si declina a partire dal verbo latino sum. La corretta traduzione latina di “Baal è il re” sarebbe insomma “Baal rex est” (o “Baal est rex”), come conferma proprio Google Translate. Il nome della casa di moda Balenciaga deriva semplicemente dal cognome del suo fondatore, lo stilista spagnolo Cristobal Balenciaga.

Già in passato ci eravamo occupati di alcuni contenuti che utilizzavano Google Translate per evocare misteriosi (e falsi) significati dei nomi Zelensky e AstraZeneca (qui e qui). 

Clicca qui per iscriverti alla newsletter gratuita di Facta
Ogni sabato mattina riceverai il meglio del nostro lavoro 
 

L'articolo <strong>No, Balenciaga in latino non vuol dire “Baal è il re”</strong> proviene da Facta.

Read Entire Article