QAnon in crisi profonda: “Biden è il Patriota Q?”

1 month ago 19

La crisi profonda di QAnon continua, e l’evoluzione apocalittica che già avevamo preventivato sta sfaldando i “veri Patrioti” in rivoli di teorie sempre più contraddittorie.

Il consenso generale di chi non ha lasciato il gruppo con rabbia, accusando gli altri per aver gettato la sua vita nello scarico per nulla è che anche la sconfitta di Trump, e quindi del Patriota Q, sia “Parte del Piano”.

Il Patriota Q, il personaggio inventato costruito come un fallimento umano beffato da Soros che più volte è sfuggito alla morte, sconfitto dagli Obama (nell’UFO Spaziale di Eva Braun), battuto agli “scacchi 4D” da Hillary Clinton, che ha vistoi suoi seguaci divorati dai Teletubbies al completo, è stato umiliato dalle tette di Katy Perry (che, essendo la madrina del 25ennale di Pokemon, lo avrà fatto sottomettere da Ash Ketchum e il Team Rocket al completo…), sottomesso da Tom Hanks, beffato da Matteo Renzi, umiliato da Xena la Principessa Guerriera e Conan il Barbaro e invaso dai Rettiliani, nonché inseguito da Mattarella pronto a dargli il fatto suo, in realtà l’avrebbe fatto apposta a spendere gli ultimi quattro anni della sua esistenza virtuale a farsi umiliare da chiunque trascinando nella rovina e nella disperazione i suoi seguaci

Come tutti sanno...Come tutti sanno…

Il problema è il motivo.

“Biden è il Patriota Q?” ed altre bizzarre teorie

L’unica cosa rimasta in comune ai complotti è che in qualche modo il Piano del Patriota Q non è ancora fallito.

Una bizzarra derivazione vede la scoperta che Biden è il Patriota Q in persona, che ha speso quindi anni ed anni a picchiarsi, umiliarsi, rovinarsi da solo e darsi la caccia per entrare nelle grazie dei Poteri Forti e prendere il potere aiutando così Trump in modi ancora sconosciuti.

Un po’ come nella nota scena di “Bugiardo Bugiardo”

Una derivazione secondaria a noi nota vede Biden essere ancora avversario del Patriota Q, che Governa gli Stati Uniti ignaro di un mandato di cattura in suo danno che il Patriota Q eseguirà. Forse. Un giorno. Un giorno in cui non ha Judo, in cui il Kraken è tornato dalla lavanderia e comunque non c’era parcheggio.

Una terza teoria vuole invece il Piano del Patriota Q dare a Biden tutto il potere di umiliare, distruggere, denigrare e annientare non solo lui, ma tutti i QAnon al completo in modo da poter, tra quattro anni, con calma e per piacere, vendicare il loro infame destino di distruzione, deportazione, grassazione e Teletubbies.

La frattura

Il Culto di QAnon aveva una forza enorme rispetto agli altri complottisti: una fortissima unità.

Nel suo punto di massima potenza, essendo il Patriota Q una sorta di marionetta istituzionalizzata del complotto, le forze di QAnon potevano comprendere una pletora di Teorie del Complotto diverse e incontraddizione.

Sotto le insegne del Q e della W si riunivano contemporaneamente Incel suprematisti bianchi ossessionati dal femminile e gruppi di “Mamme Pancine pro-Trump”.

Sotto la stessa bandiera si potevano riunire negazionisti del COVID19 e persone convinte che Biden e i Cinesi abbiano creato il COVID19. Persone convinte che Trump avrebbe impedito la vaccinazione, in quanto era un diabolico piano dei Dem per inserire isotopi radioattivi nei Veri Patrioti per renderli rintracciabili e deportabili in campi di tortura e sterminio e contemporaneamente che Trump era del tutto a favore della vaccinazione, e che il suo più grande successo sarebbe stato vaccinare chiunque e qualsiasi cosa e il Malvagio Biden gli ha rubato tale gloria.

Sostanzialmente i QAnonisti potevano dire tutto e il contrario di ogni cosa, e marciare comunque assieme.

Ora non è più così: ci sono seguaci di QAnon allarmati dal silenzio del Patriota Q e che si sentono da questi abbandonati per sempre.

Altri che rimpiangono un progressivo sfasciarsi del movimento che li sta privando delle loro amicizie sincere.

Del resto, il Culto di QAnon nasce e trae origini dal maschio bianco americano, isolato, emarginato e diseredato.

Per molti, dopo aver rigettato affetti e famiglia, QAnon è tutto quello che gli resta e vedere le varie anime di QAnon sfasciarsi nel tentativo di prendere il controllo del Patriota Q significa vedere la propria nuova famiglia sfasciarsi in malo modo.

In un culto basato su un immaginario bulimico tratto dalla cultura popolare e dai fumetti come quello del Patriota Q nuovo supereroe, è come vedere i Power Rangers che si mettono la polverina urticante nelle tutine aderenti e si sputano nella merenda, Cappello di Paglia che combatte all’ultimo sangue con Sogeking mentre Nami fugge col tesoro o i Cavalieri dello Zodiaco che si ammazzano di botte tra di loro e alla fine arriva Phoenix con una tanica di benza e da’ fuoco ai loro resti facendo il gesto dell’ombrello sulle loro salme.

È insomma la fine di un sogno di unità e malguidato onore.

Il futuro

Il futuro, come abbiamo previsto, non significa la sparizione di QAnon.

Anzi: gli hashtag dei QAnon, falcidiati dai continui ban, si riducono costantemente.

E quelli rimasti esprimono odio, livore e impotenza.

Ma chi rimane, sarà in futuro una minaccia ancora più radicalizzata.

Il silenzio del Patriota Q, sia esso magicamente stato tramutato in Biden e quindi troppo poco incline ad aiutare i suoi seguaci che soffrono in galera o muoiono, o sia esso vigliaccamente fuggito lasciando i suoi seguaci al loro infame destino, se riletto in ottica apocalittica diventa solo una prova.

I QAnon, nella loro nuovo mistica, soffriranno e molto. Perderanno gli affetti, perderanno il lavoro, perderanno la famiglia. Saranno incattiviti, autoemarginati dalla società, pronti ad azioni sempre più violente e rabbiose per farsi notare.

Sperando che il Patriota Q in realtà non sia fuggito, ma sia nascosto con gli altri “Militari del Colpo di Stato” e stia silenziosamente giudicando i suoi seguaci per capire chi è degno di aiutarlo nuovamente in futuro.

Nello stile che lo contraddistingue.

L'articolo QAnon in crisi profonda: “Biden è il Patriota Q?” proviene da Bufale.

Read Entire Article